Single Blog Title

This is a single blog caption

Come viaggiare in aereo in sedia a rotelle: consigli utili

Viaggiare è importante, è un modo per conoscere nuovi posti, nuove persone, sperimentare nuovi sapori e nuovi odori, aiuta a mantenere una mentalità attiva e aperta, sempre volta alle novità, e farlo da soli assume un significato decisamente più profondo.

Ma viaggiare da soli per una persona disabile avrà tutto un altro sapore, il sapore della conquista personale. Le persone con disabilità hanno gli stessi diritti di tutti gli altri cittadini alla libera circolazione, ma sicuramente viaggiare in sedia a rotelle comporta una serie di accortezze che il passeggero disabile dovrà mettere in atto.

Viaggiare si sa, è la passione di tutti noi ma non tutti ahimè possono farlo, e soprattutto non tutti allo stesso modo sia per questioni economiche, sia perché purtroppo non a tutte le persone del mondo è stata donata una “sana e robusta costituzione”.

Vediamo quali consigli seguire per far sì che il viaggio fili tutto nel modo giusto

Viaggiare in aereo o in macchina?

Alcuni possono gestire lunghe ore seduti in un autobus o in auto, ma spesso questo non è possibile, c’è la necessità di fare molte soste, e ciò rende il viaggio molto lungo ed estenuante, l’aereo è una delle migliori opzioni per poter viaggiare nel modo più comodo e veloce possibile.

A cominciare dall’arrivo in aeroporto: niente di più comodo che prenotare un transfer per l’aeroporto di Roma Fiumicino, che vi darà la possibilità di un autista a vostra disposizione che vi porterà all’aeroporto senza alcuna difficoltà e nel massimo del comfort, senza dovervi trovare ad attendere un taxi o peggio ancora un autobus che non arriverà mai.

Ma vediamo insieme alcuni consigli per un viaggio in aereo comodo e tranquillo:

Consumare un pasto leggero e non esagerare con l’acqua

In aeroporto si verificherà il problema di dover usare i bagni, nessun problema, ma in aereo questo potrebbe diventare leggermente più difficile e faticoso.

Evitare di viaggiare con il bagaglio a mano.

Molto più comodo viaggiare con un’unica valigia, che durante il transfer da e per l’aeroporto di Roma Fiumicino verrà caricata e scaricata da un autista a disposizione, e una volta arrivati in aeroporto la soluzione più semplice sarà imbarcare i bagagli al check-in.

Provvedere al check in in anticipo

Con le app sarà più semplice fare il check in online, provvedendo anche a scegliere il posto, indipendentemente dal posto scelto, sarà più conveniente scegliere i posti davanti.

Comunicare con almeno 48 ore di anticipo che si viaggia su sedia a rotelle

Un consiglio molto importante da seguire è quello di dover comunicare con almeno 48 ore di anticipo rispetto alla partenza del proprio volo che si viaggia con una sedia a rotelle. In questo modo si fornirà alla compagnia il tempo utile di comunicare le informazioni utili all’aeroporto e all’equipaggio.

Mai perdere di vista la sedia a rotelle

Questo è il consiglio più importante di tutta la lista

Evitare i voli con scali e coincidenze

Nelle coincidenze le chance di perdere nella confusione la sedia a rotelle, le valigie o proprio l’aereo sono moltissime, per cui il consiglio è di spendere qualcosa in più ma evitare voli con scali.

Scegliere un hotel che sia pronto ad accogliere persone disabili

Potrà sembrare ovvio ma non tutti gli hotel sono a norma, il consiglio è quello di controllare prima della prenotazione, onde evitare cattive sorprese all’arrivo.

Prenotare un transfer da e per l’aeroporto di arrivo in anticipo

Divertirsi senza moderazione.